SICUREZZA IN SOGGIORNO

La nostra cultura della sicurezza, che ha radici solide nei soggiorni di vacanza, come nell’esperienza condotta durante l’estate 2021, ci consente di guardare al contesto attuale con fiducia e spirito creativo. Ci dimostra che è possibile fare vacanza insieme mettendo al primo posto la sicurezza di tutti e di ciascuno, ponendo in essere azioni che possano mitigare e/o eliminare ogni forma di rischio. Questo conferma che per noi la prevenzione e la tutela della salute e della sicurezza, sia del singolo sia della collettività, sono premesse indispensabili affinché forme possibili di socialità possano ancora svilupparsi e prosperare anche in futuro, nonostante il rischio ancora presente.

Sulla base di ciò, l’estate 2022 prevede livelli di presidio e di gestione che inevitabilmente sono frutto di un’esperienza complessa ma, allo stesso tempo, portatrice di innovazione e di crescita complessiva di tutto il sistema. In particolare, la gestione delle procedure medico-sanitarie, attuate attraverso la rigorosa applicazione dei protocolli vigenti fin dal momento del primo contatto tra accompagnatori e famiglie nei punti di ritrovo delle trasferte, garantisce alti standard di qualità di tutto il personale, raggiunti attraverso un programma di formazione prima dell’avvio del Soggiorno e attraverso un’azione costante di monitoraggio attuata dai responsabili e dall’équipe medico-sanitaria.

Analogamente, la scelta aziendale di ammettere al soggiorno solo i partecipanti in possesso di Green Pass rafforzato, a prescindere dalla loro età, è una scelta che, memori dei mesi passati e dello stato attuale, trova ragione nell’obiettivo di maggior tutela dei partecipanti e delle loro famiglie. In merito a questo ultimo punto, trattandosi di una decisione aziendale, presa in via precauzionale, in ottica di trasparenza e di fiducia, si ritiene importante informare le famiglie che potrebbe accadere che, all’interno della medesima bolla, vi sia la possibilità che possano essere presenti bambini di altre aziende senza Green Pass Rafforzato.

TUTTI I PARTECIPANTI DOVRANNO PRESENTARE ESITO DI TEST MOLECOLARE NEGATIVO PER COVID-19 EFFETTUATO NELLE 48H PRECEDENTI LA PARTENZA.

Le scelte di Snam relative ai requisiti di partecipazione in fase di iscrizione sono state ridefinite in relazione al contesto epidemiologico e/o agli aggiornamenti delle normative vigenti. Per tale motivo, in relazione all’andamento della pandemia e alle nuove indicazioni normative, Snam ha ritenuto opportuno sospendere la richiesta del Green Pass rafforzato a tutti i partecipanti ai Soggiorni Estivi. E’ sottointeso che in caso di variazioni del contesto pandemico le famiglie dovranno attenersi senza eccezione alcuna alle nuove indicazioni che saranno fornite.

I Soggiorni Estivi Snam sono luoghi di vacanza sicuri, comunità protette e organizzate nel rispetto del piano normativo e dei protocolli di qualità e sicurezza che la società di gestione ogni anno implementa e garantisce. Documenti di valutazione dei rischi e protocolli di sorveglianza sanitaria con connessa formazione del personale sono in costante e puntuale revisione.

Nel particolare contesto determinatosi nel 2020 e 2021, nel rispetto delle Linee Guida per la gestione in sicurezza di opportunità di socialità e di gioco per bambini e adolescenti nella fase 2 dell’emergenza COVID-19, per i soggiorni di Cesenatico, Bardonecchia e Malta sono stati definiti specifici Protocolli anti-contagio, oggetto di costante revisione e validati dagli Enti territoriali prima dell’avvio del Soggiorno.

Elementi centrali che hanno guidato la riorganizzazione dei Soggiorni sono in particolare:

  • La centratura sulla qualità della relazione interpersonale mediante l’organizzazione delle attività in “bolle” (piccoli gruppi) che limitino contatti tra gruppi diversi;
  • L’attenta organizzazione degli spazi più idonei e sicuri, privilegiando le attività in spazi aperti e nelle aree esterne;
  • L’attenzione particolare agli aspetti igienici e di sanificazione, al fine di ridurre i rischi tramite protocolli di sanificazione degli ambienti.

Il nostro Protocollo di Sicurezza in sintesi

  • INCREMENTO del PERSONALE EDUCATIVO e SANITARIO impegnato nella gestione del servizio in tutte le fasce orarie della giornata.
  • RIDUZIONE del numero di PARTECIPANTI nelle sedi dei Soggiorni per favorire la sistemazione nelle camere e nei luoghi collettivi con adeguato distanziamento.
  • Organizzazione dei partecipanti in BOLLE (piccoli gruppi) e organizzazione delle attività favorendo gli SPAZI APERTI all’esterno. Per le attività svolte negli SPAZI CHIUSI sarà garantita areazione costante.
  • Revisione del piano di SORVEGLIANZA SANITARIA con implementazione della CERTIFICAZIONE SANITARIA da produrre al momento della partenza e MONITORAGGIO costante dei partecipanti e del personale per tutto il periodo di permanenza con procedure finalizzate all’accertamento dell’assenza di sintomi.
  • COMUNICAZIONE e CONDIVISIONE con bambini e ragazzi delle PRASSI IGIENICHE quotidiane da seguire grazie al dialogo e all’utilizzo di cartellonistica immediata e specifica affissa negli spazi della struttura.
  • DISPENSER di IGIENIZZANTI facilmente accessibili, collocati in punti strategici della struttura e utilizzo di TERMOSCANNER per monitorare la temperatura durante gli accessi/uscite dal centro.
  • FORMAZIONE SPECIFICA per tutto il personale impiegato nelle strutture sui principi di IGIENE e PULIZIA.
  • PULIZIA e SANIFICAZIONE di tutti gli SPAZI e di tutte le ATTREZZATURE utilizzate per le attività, monitoraggio costante dei parametri del CLORO in PISCINA con particolare attenzione alla sanificazione degli arredi in spiaggia ad ogni utilizzo.
  • REVISIONE di tutte le procedure per l’organizzazione e l’erogazione dei servizi di ospitalità e ristorazione in ottemperanza alle Linee Guida governative per ciascun settore.
D.O.C. s.c.s.